Buone indicazioni dall’allenamento congiunto con Pesaro

Buone indicazioni per coach Luca Paniconi al termine del terzo allenamento congiunto della CBF Balducci HR Macerata che ha ospitato la Megabox Volley Vallefoglia, squadra che le maceratesi incontreranno anche nel derby marchigiano del prossimo campionato di A2. 3-1 il computo maturato dopo i 4 set.

Si parte con Lancellotti e Renieri in diagonale, Lipska e Maruotti in banda, Mancini e Martinelli al centro e Bisconti libero. Primi due set piuttosto equilibrati, con un turnover molto più contenuto rispetto a quello messo in atto da Paniconi contro Roma 4 giorni prima. Ha in entrambi i casi la meglio la CBF Balducci che nel primo parziale allunga nella fase centrale guadagnandosi un margine che mantiene fino al 25-21 finale, mentre nel secondo la maceratesi riescono a rintuzzare il break delle pesaresi (trascinate da Pamio in banda, l’ex di turno Costagli in posto 2 e Kramer al centro) sorpassando sul 23-22 e chiudendo 25-23.

Nel terzo set il tecnico di Macerata dà atto ad una corposa rotazione per provare tutti gli elementi a disposizione nel suo roster. Dall’altra parte della rete Pesaro inizia con lo stesso sestetto del secondo set. Il tempo necessario alla CBF Balducci per ritrovare l’amalgama costa il dominio pesarese nel parziale, condotto costantemente fino al 15-25 finale, ma getta le basi per l’ultimo set.

Paniconi rimescola ancora le carte e propone Peretti in diagonale insieme a Renieri, Pomili con Maruotti in banda e Rita al centro insieme a Martinelli, con lo stesso coach Fabio Bonafede a rimaneggiare un po’, dall’altra parte della rete, la formazione pesarese rispetto ai set precedenti. Il parziale parte equilibrato come gli altri due, ma a gioco lungo è la CBF Balducci a metterlo sui suoi binari, grazie alla miglior performance offensiva dell’allenamento (47%): finisce 25-18.

“Va tenuto conto, nell’analisi dell’allenamento, di qualche assenza in casa Pesaro – spiega coach Paniconi – Per noi è stato un passo avanti, rispetto all’allenamento con Roma, dal punto di vista della continuità e della determinazione. Quando ci sono queste componenti aumenta anche la qualità, oggi si vedeva che c’era voglia di fare un risultato positivo a prescindere da chi avrebbe giocato. Anche a livello di intesa si è visto qualcosa di meglio, credo che possiamo ancora migliorare tantissimo a muro, ci sono dei meccanismi che ancora devono essere più fluidi ma credo che sia stato un buon allenamento.”

Fonte : LegaVolley Femminile – NEWS