Women Sport è un aggregatore di notizie esclusivamente riservato allo Sport Femminile: registrati e pubblica i tuoi articoli oppure i tuoi feed rss

La San Marino Academy batte il Cesena 3-1 e si conferma capolista



La San Marino Academy scavalca l’ostacolo derby imponendosi per 3-1 nei confronti del Cesena di Roberto Rossi. Romagnole nuovamente ad Acquaviva dopo il successo di Coppa Italia ribaltato in sede di giustizia sportiva ed altrettanto combattive fin dai primissimi minuti di gioco, nei quali le Bianconere mettono sovente sotto pressione le padrone di casa.

Di lavoro per Montanari e Pacini non ce n’è molto ad onor del vero, tanto che il primo tiro nello specchio arriva al 31’ per effetto di un destro dal limite di Costantini - troppo morbido per impensierire l’estremo ospite -.

In precedenza ci aveva provato Di Luzio su piazzato, poi il Cesena con i tentativi altrettanto imprecisi di Battistini, Porcarelli e Pastore. Proteste sammarinesi dopo la mezz’ora per un potenziale fallo su Menin: Pistarelli lascia giocare e sullo sviluppo dell’azione Brambilla può caricare il sinistro neutralizzato da Pacini.



Prove generali del gol per la San Marino Academy che sblocca l’incontro al 36’ capitalizzando un’azione che vede protagoniste le due ragazze copertina della recente trasferta romana: Di Luzio libera un destro potente che Pacini non trattiene e sulla respinta Yesica Menin gonfia il sacco entrando di testa sul pallone vagante.

Immediata la reazione del Cesena, che sull’asse Cuciniello-Cama si rende pericolosa in chiusura di frazione: alto il destro della punta della formazione romagnola, che si salva dal raddoppio nel recupero. Prima sul traversone di Micciarelli, che diventa buono per Baldini il cui tiro cross dal cuore dell’area si spegne a lato. Poi con Barbieri, innescata dalla stessa Baldini: sinistro troppo centrale del capocannoniere del torneo, che Pacini non ha difficoltà a fare suo.

Nessuna novità all’uscita dagli spogliatoi, con il Cesena a farsi vedere subito con il sinistro telefonato di Beleffi. Replica biancoazzurra affidata al sinistro di Greta Di Luzio: conclusione liberata dall’anticipo di Micciarelli e la rifinitura di Barbieri, che risulta troppo centrale.

Si va da una parte all’altra con grande rapidità, così che Montanari può effettuare la sua prima parata sul tentativo di Cama - innescata dalla discesa di Casadei -. La prima sostituzione di Conte vede Petkova rilevare Baldini e fin da subito la bulgara si mette in mostra per rapidità e giocate nello stretto, mettendo in difficoltà le dirette avversarie in corsia.

Si aprono gli spazi per la San Marino Academy, che ci si butta anche con la travolgente forza di Menin: il capitano perde la coordinazione al momento della battuta dal limite dell’area, servendo un minuto più tardi Barbieri dopo aver sottratto il possesso ad Oliva. Destro che non punge per la bomber biancoazzurra, che troverà il modo di rifarsi.

Dopo i reclami sammarinesi per un potenziale fallo di mano su traversone di Menin, la San Marino Academy si fa vedere con duetto Di Luzio-Petkova. Stop e tiro in velocità per l’ultima arrivata sul Titano, ma palla che sfila di poco a lato. La bulgara entra anche nell’azione del raddoppio, servendo al limite dell’area Barbieri che si libera dell’avversaria con lo stop per poi scoccare un destro potente e preciso dal limite che non lascia scampo a Pacini. Dodicesimo gol in undici partite in Serie B per Raffaella Barbieri, a segno per l’ipoteca sul successo sammarinese. Di lì a poco viene richiamata in panchina da Conte, al suo posto l’ex di turno Ylenia Deidda. La centrocampista di origini sarde impiega tre minuti appena per chiudere i conti con un tiro cross che inganna Pacini. Tre a zero per la San Marino Academy che aveva sfiorato il tris anche con Di Luzio: giocata splendida che incoccia su traversa e palo, prima di battere sulla linea e finire esternamente.

Dentro anche Martina Bianchi in un finale di gara che regala al Cesena il meritato gol della bandiera: da stropicciarsi gli occhi la giocata acrobatica di Cama che incoccia un traversone di Casadei per fulminare Montanari sul primo palo. Matura comunque l’ottava vittoria consecutiva in campionato per la San Marino Academy che difende il primato conquistato settimana prossima e si appresta ad avviare un mese di incontri di altissimo profilo: settimana prossima sul campo della Lazio, prima di affrontare Napoli e Ravenna ad Acquaviva: in mezzo la trasferta di Cittadella, oltre alla doppia sfida di Coppa Italia con la AS Roma.

SAN MARINO ACADEMY - CESENA 3 - 1
Marcatrici: 36’ Menin, 77’ Barbieri, 83’ Deidda, 90’+1’ Cama

SAN MARINO ACADEMY [4-2-4]
Montanari; Micciarelli, Montalti, Venturini, De Sanctis; Costantini, Brambilla; Menin (dall’85’ Bianchi), Barbieri (dall’80’ Deidda), Di Luzio, Baldini (dal 62’ Petkova)
Allenatore: Alain Conte

CESENA [5-3-2]
Pacini; Cuciniello (dal 78’ Bernardi), Oliva, Pastore, Casadei, Zani (dal 58’ Carlini); Battistini (dal 70’ Bizzocchi), Nagni, Beleffi (dal 70’ Laface); Porcarelli, Cama
A disposizione: Siboni, Petralia, Gallina

Arbitro: Simone Pistarelli di Fermo
Assistenti: Daniele Sbardella di Belluno e Paolo Fiorese di Bassano del Grappa

Ammoniti: Nagni, Bizzocchi

FSGC | Ufficio Stampa

Author: AdminEmail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Original Source

Keyword

Category

Tag

Author

Image

Aggregatore di notizie dello sport femminile
Registra gratuitamente RSS FEED
della la tua società o della tua Federazione. 
Solo sport femminile!

Iscriviti alla Newsletter

© 2019 . WOMENSPORT All Rights Reserved. Designed By Pettinati - PROMOITALIA