Exacer Montale rimontata in Sardegna, Olbia fa festa al tie-break

GOLFO ARANCI (SS), 9 GENNAIO 2021 – Finisce con una sconfitta al tie-break la trasferta in Sardegna dell’Exacer Montale. Vince al tie-break la Geovillage Hermaea Olbia, che si porta a casa il match della 14ª giornata con una super rimonta da 0-2 a 3-2. Montale che nel riscaldamento aveva perso anche Brina per infortunio.

Un abbraccio tra le giocatrici nerofuxia durante il match (foto: Fiori)

Non basta un ottimo inizio alle ragazze di coach Tamburello, che dopo due set praticamente perfetti, subisce la furia delle galluresi che rimontano e portano a casa il match al quinto set. Coach Tamburello deve nuovamente inventarsi il sestetto, dal momento che oltre alle assenze di Cigarini e Lancellotti (quest’ultima constatata solamente nella giornata di ieri) ha dovuto fare a meno anche di Brina, che per un problema al ginocchio destro ha disputato solo una minima parte del riscaldamento pre-partita. Anche coach Giandomenico, però, deve gestire il roster: Korhonen gioca con una caviglia malconcia, mentre Coulibaly e Ciani (infortunate entrambe) vanno in tribuna. È gradevole il match di Golfo Aranci, con le due squadre spesso appaiate e con un tie-break emozionante fino all’ultimo scambio. Montale sconfitto nonostante i ventotto punti di Botarelli, mentre tra le galluresi sono ventitré le realizzazioni di una stoica Korhonen. Vittoria che consente a Olbia di salire a quota diciassette punti e di scavalcare momentaneamente Torino; Montale che invece rimane fanalino di coda (con sei punti) ma porta comunque a casa un punto che potrebbe tornare utile nella seconda fase. La cronaca dettagliata del match.

1° SET – Giandomenico schiera Stocco e Korhonen sulla diagonale principale, Joly e Ghezzi in banda, Angelini e Barazza al centro e Caforio libero. Coach Tamburello, invece, si affida a Saccani e Botarelli sulla diagonale principale, Rubini e Aguero in banda, Fronza e Gentili al centro e Bici libero. Il primo break è della squadra ospite, che trova quattro punti consecutivi dopo lo 0-1 con Fronza, Rubini (ace), Botarelli e il pallonetto errato di Joly (4-1). Si riprende Olbia che proprio con Joly trova l’ace del 5-5. Importante turno in battuta per Botarelli, con Montale che trova altri tre punti consecutivi (8-5), ai quali ancora una volta arriva la risposta delle padrone di casa (8-8). Punto a punto fino al nuovo break nerofuxia con Botarelli (13-11), poi primo time-out della partita che viene chiamato da Giandomenico subito dopo l’invasione di Angelini che dà il 16-13 a Montale. Si riprende a giocare con l’Exacer che allunga ancora grazie a Botarelli e ad una nuova invasione della squadra di casa. Altro time-out per Giandomenico sul 18-13 per le ospiti. Ancora un punto per Montale alla ripresa del gioco, con Aguero che firma il 19-13 e Olbia che con la pipe di Korhonen torna a far punti (13-20). Break delle galluresi con due errori consecutivi di Rubini (16-20). Sul 21-16 per l’Exacer, Tamburello richiama Gentili e manda dentro Pinali al servizio: ottima idea perché il servizio della bolognese mette subito in crisi Olbia. Sul 17-22 primo time-out anche per coach Tamburello. Ace di Saccani che vale il 23-17, poi break gallurese chiuso da Korhonen e dall’attacco out di Fronza (20-23). Set che va a Montale con l’attacco vincente di Botarelli (25-21). Sono sette, alla fine, i punti di Botarelli; uno in meno per Korhonen.

2° SET – Nessun cambio tra i sestetti, col secondo parziale che però si apre con un brutto colpo subito da Caforio dopo una difesa. Il libero gallurese rimane a terra per circa due minuti dopo aver subito un calcio involontario da una compagna. Nulla di grave per fortuna, col gioco che riprende e vede il muro vincente di Korhonen (2-1 Olbia). Break Olbia e contro-risposta di Montale che si riporta prima in parità (3-3) e poi va avanti con due punti consecutivi di Botarelli (5-3). Joly rimette le cose a posto (5-5), ma Montale allunga fino al 9-6 con l’ace di Botarelli e con Giandomenico che spende il primo time-out del secondo set. Si riprende con la seconda vincente di Saccani (10-6) e col triplo sigillo consecutivo di Botarelli, tra cui due ace consecutivi (13-6). Su questo punteggio Giandomenico corre ai ripari col secondo time-out, e al ritorno in campo le galluresi trovano il break che viene chiuso da Korhonen (8-13). L’Exacer è più cinica, sale prima fino al 15-9 e poi con un break va avanti 17-10. Sull’11-17 Giandomenico manda in campo la giovanissima Minarelli, che va subito al servizio ma sbaglia (18-11). Una Korhonen non in giornata spedisce out il pallone del 20-12 per Montale, poi sul 13-20 Giandomenico cambia la diagonale con Nenni e Zonta al posto di Stocco e Korhonen. Minarelli prova a prendersi la scena con due punti consecutivi, tra cui il muro sulla fast di Fronza (18-23) che porta Tamburello a chiamare il time-out. Si torna in campo e continua la fase di sofferenza per Montale che subisce altri due punti consecutivi e vede Olbia riavvicinarsi pericolosamente (20-23). Ci pensa Botarelli a prendere la palla set (24-20), con Giandomenico che manda nuovamente in campo la diagonale principale. È Fronza a chiudere il parziale che, come il primo, finisce 25-21 per Montale. Otto i punti di Botarelli, cinque quelli di Korhonen.

3° SET – Sestetti invariati anche per l’inizio del terzo parziale. L’avvio è equilibrato, con Olbia chiaramente costretta a dare tutto. Break Olbia con quattro punti consecutivi (tra cui un muro di Barazza su Aguero e due punti consecutivi di Joly) che portano le galluresi fino al 7-4. Gentili spedisce out una fast che dà a Olbia il 9-4 e Tamburello ferma tutto col primo time-out del terzo set. Lo stop non aiuta Montale, che subisce due punti consecutivi (11-5), anche se poi chiude un break con Rubini (7-11). Olbia si mantiene avanti con un vantaggio medio di cinque punti, mentre Montale non riesce ad incidere come nei primi due parziali. Sul 19-13 per Olbia arriva il secondo e ultimo time-out per Tamburello. Alla ripresa del gioco Botarelli commette fallo da seconda linea e concede il 20-13 alle galluresi. Si rivede nuovamente l’avvicendamento Pinali-Gentili, con la bolognese al servizio che però in questo caso non riesce a incidere. L’ace di Korhonen (22-14) suona per l’Exacer come una sentenza in questo parziale, che comunque trova un break grazie anche all’errore di Joly (16-22) e lo ritrova poi col 18-23 che arriva col muro di Botarelli. A questo punto Giandomenico opta per il time-out. Si torna in campo e Ghezzi trova il punto del 24-18 che dà le palle set a Olbia. Ne basta una alle galluresi che con l’errore di Aguero vincono il terzo parziale (25-18). Sei i punti di Botarelli, poi quattro punti a testa per Rubini, Joly e Korhonen.

4° SET – I coach non cambiano i sestetti iniziali. Parità fino al 3-3, poi break gallurese con l’attacco out di Botarelli (5-3). Bici soffre in ricezione e Saccani prova a compensare: la regista dell’Exacer mette la firma sulla seconda dell’8-9 e poi Botarelli riporta il set in parità (9-9). Nuovo break delle hermeine con l’attacco out di Aguero (12-10), mentre Botarelli continua a tirare sassate da ogni angolo del campo (11-12). Break nerofuxia con Aguero (12-12) e poi avanti punto a punto fino al break concesso da Saccani con l’errore sulla seconda (15-13). S’innervosisce la squadra ospite: sul 17-14 per Olbia arriva il cartellino giallo a Gentili per proteste, e Tamburello chiama time-out per provare a riportare sul pezzo la sua squadra. Non funziona perché Joly è irresistibile e firma anche il punto del 18-14, mentre Tamburello richiama in panchina Aguero manda dentro Pinali. Soffre tanto Montale, e sul 19-14 per le galluresi arriva anche il secondo time-out di Tamburello. Il coach siciliano le prova tutte, manda in campo anche Blasi al posto di Rubini. Prova a scuotersi l’Exacer con due break, di cui il secondo che vale il 18-21 nonché il time-out per coach Giandomenico. Botarelli torna a ruggire e porta a casa il 19-21, poi un muro pesante della coppia Fronza-Botarelli vale il 20-21. Joly rimette due punti di distacco tra sarde ed emiliane (22-20), poi break Olbia con l’attacco out di Botarelli (24-21) e Ghezzi allunga il match tie-break con la palla del 25-21. Sette le realizzazioni Botarelli, cinque quelle di Joly.

5° SET – Nessun cambio tra gli schieramenti, con Aguero che torna in campo dall’inizio così come Rubini. Break Montale in avvio con Fronza (2-1), poi ace di Aguero per il 6-4 nerofuxia. Si riprende il break la squadra di casa con Korhonen, e si va al cambio campo sul punteggio di 8-7 per la squadra ospite. Hermea che ricostruisce una palla praticamente persa e con ghezzi mette il naso avanti (10-9). C’è Minarelli in campo che sbaglia dai nove metri e riporta il match in parità (10-10). Barazza mette il sigillo sul 12-11 e Tamburello sceglie di chiamare time-out. Alla ripresa del gioco trova il punto Aguero (12-12), poi ricostruzione errata delle galluresi che vanno sotto 13-12 e Giandomenico ferma tutto col time-out. Korhonen mette giù una palla delicatissima (13-13) e Tamburello si gioca anche l’ultimo time-out. Ghezzi fa male dai nove metri e Joly piazza il 14-13, prima dell’attacco out di Botarelli che completa la rimonta delle hermeine (15-13). Korhonen top scorer del tie-break (4 punti).

IL TABELLINO

GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA-EXACER MONTALE 3-2 (21-25; 21-25; 25-18; 25-21; 15-13)

[Durata set: 25’, 32’, 25’, 26’, 18’; tot. 2h06’]

GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Stocco 3, Korhonen 23, Joly 18, Ghezzi 9, Angelini 10, Barazza 10, Caforio (L), Nenni 0, Minarelli 2, Zonta 0, Martis ne, Poli ne. All. Emiliano Giandomenico.

EXACER MONTALE: Saccani 3, Botarelli 28, Rubini 13, Aguero 13, Fronza 10, Gentili 4, Bici (L1), Blasi 0, Pinali 0, Brina ne, Venturelli ne, Cioni (L2) ne. All. Ivan Tamburello.

ARBITRI: Antonella Verrascina; Luca Grassia (segnapunti: Anna Boi).

NOTE – Partita disputata a porte chiuse. Geovillage Hermaea Olbia: 2 Ace, 15 Battute sbagliate, 18 Muri; Exacer Montale: 5 Ace, 9 Battute sbagliate, 4 Muri.

Fonte : LegaVolley Femminile – NEWS