Il CUORE DI MAMMA riesce a strappare solo un set al Vallefoglia!

Nulla da fare per il Cutrofiano nella trasferta marchigiana contro la seconda della classe. Avenia e compagne si sono dovute arrendere per 3 a 1 contro una formazione che ha scaricato in campo tutto il suo valore, con individualità di primissimo piano ed un collettivo capace di assisterle al meglio. Ovviamente ci riferiamo in particolare a Bacchi e Pamio, che hanno spadroneggiato per gran parte dell’incontro.

In casa CUORE DI MAMMA non è bastata la grande vena di Castaneda per arginare le avversarie. La sensazione è quella di avere qualche rimpianto, soprattutto quando in campo si sono viste le vere pantere. Il riferimento è chiaramente al terzo set, quando le salentine hanno trovato fluidità di gioco e concretezza nei fondamentali che da sempre hanno fatto le fortune della squadra di mister Carratù. CUORE DI MAMMA che perde anche il primato in classifica, seppur con una partita da recuperare e si ritrova a meno uno proprio dal Vallefoglia.

Classifica che in vetta si accorcia grazie alla contemporanea vittoria di Soverato su Ravenna. Cutrofiano che sarà spettatore interessato del prossimo turno, perché osserverà il risposo, in un campionato che si dimostra sempre più avvincente ed appassionante. Ovviamente nessun dramma in casa salentina, una sconfitta era da preventivare e la reazione avuta nel terzo parziale è comunque confortante. Nonostante la grandissima verve delle avversarie, infatti, Menghi e socie non sono andate alla deriva, tenendo mentalmente e dimostrando comunque un grande carattere. Certamente è mancata un po’ di cattiveria sulle palle sporche, che quasi sempre hanno premiato Vallefoglia, ma proprio da queste partite occorre fare tesoro che mettere esperienza nel serbatoio.

Da registrare l’ottimo spezzone di partita giocato dalla giovanissima salentina di nascita Francesca Morciano, segno della grande validità del progetto complessivo di casa CUORE DI MAMMA. Si ritorna a casa senza punti, ma con la consapevolezza di crescere in maniera costante, potendo giocare alla pari di ogni avversaria. Nulla intacca la serenità del gruppo e nulla vanifica ciò che di straordinario è stato fatto finora. Il sogno continua e la pool promozione (soprattutto sinonimo di salvezza certa) è ormai alla portata.

Vito Palanga

Fonte : LegaVolley Femminile – NEWS