Per il CUORE DI MAMMA giunge la prima sconfitta interna della stagione

Le pantere salentine costrette all’1 a 3 interno contro Martignacco
Chiariamolo subito a scanso di equivoci, il CUORE DI MAMMA ha disputato la più brutta partita della stagione. Eccenzion fatta per il primo parziale, vinto fortunosamente, la squadra non è mai scesa realmente in campo, dimostrandosi molle e scarica sia dal punto di vista mentale che fisico e molle in tutti i fondamentali.

Le avvisaglie si erano avute già a Macerata, dove il punto raccolto in classifica, nonostante la sconfitta, aveva comunque regalato la testa della classifica, circostanza che in parte ha mitigato il risultato sul campo. Oggi, siamo invece a scrivere di un CUORE DI MAMMA che poco o nulla ha fatto per difendere quel primato conquistato con orgoglio. Non si capisce perchè Quarchioni e compagne da qualche settimana abbiano smarrito la grinta e l’orgoglio, caratteristiche che in questa stagione hanno fatto le fortune del sodalizio salentino.

Ben oltre la sconfitta odierna, infatti, colpisce la passività delle interpreti agli ordini di Carratù, apparse smarrite in campo e senza mai trovare la giusta chiave di lettura per risalire la china. Certamente grande merito va dato alle avversarie del Martignacco, che nonostante l’emergenza (le friulane hanno giocato senza opposta di ruolo) hanno messo in campo una voglia di vincere che ha regalato un successo fondamentale per la corsa alla Pool Promozione. In casa CUORE DI MAMMA si ragiona con fiducia e certamente non ci si lascia sopraffare dagli eventi. Va ritrovata la strada presa sino alla sosta natalizia, ma soprattutto vanno recuperate quelle atlete che hanno subito un evidente calo fisico.

Per una squadra come il CUORE DI MAMMA, per caratteristiche intrinseche, è fondamentale essere al 100%. La forza è il gruppo, quindi tutte le interpreti devono essere sempre al meglio per garantire la giusta continuità di gioco, recuperando quella fame di far bene, forse un pò troppo appagata una volta conquistata la Pool Promozione. Mancano ancora due partite alla fine di questa prima parte di stagione e saranno due appuntamenti molto tosti, con avversarie in piena lotta per la salvezza diretta. La prima sarà Soverato in casa per poi chiudere in trasferta a San Giovanni in Marignano in un altro match ad altissimo coefficiente di difficoltà.

Da stasera intanto si perde il primato in classifica, forse un bene per ritrovare a giusta tranquillità, scaricando dalle spalle qualche tensione di troppo. L’ambiente fa quadrato, sarebbe assurdo rovinare tutto sul più bello, certamente si attende una reazione nel gioco e nella mentalità, a prescindere dai risultati sul campo. Come sempre la strada maestra è quella del lavoro, per ritrovare lo smalto perduto soprattutto nell’efficacia della fase di ricostruzione. Il CUORE DI MAMMA saprà certamente riprendersi da questo momento di poca brillantezza, ripartendo dalle proprie certezze e capitalizzando al massimo quanto fatto sinora.

Vito Palanga

Fonte : LegaVolley Femminile – NEWS