Sabato sera amaro per le Cocche: Roma passa per 0-3 al San Luigi

Nel primo match della storia biancorossa trasmesso dalle telecamere di RaiSport, è l’Acqua&Sapone Roma a imporsi al San Luigi con un risultato netto: la Futura Volley Giovani incassa uno 0-3 amaro (il primo della stagione), soprattutto per un altro finale di set – il primo – non concretizzato, l’ennesimo di questa stagione che vede le biancorosse stentare nei finali punto a punto.
I tre set point conquistati con fatica e con una grande attitudine difensiva, assorbiti e ribaltati dalla concentrata formazione giallorossa, hanno indirizzato psicologicamente il resto della contesa: le padrone di casa hanno trovato ben poco spazio per emergere, schiacciate da una seconda linea preparata a ribattere alle traiettorie avversarie e da un’ottima Alessia Arciprete, MVP e top scorer dell’incontro con 18 marcature. Numericamente la partita delle biancorosse non si può considerare negativa, ma pesano i 10 muri subiti e la serata no di Carletti in fase offensiva.
La prossima gara ad Olbia rappresenta l’ennesimo crocevia di una stagione complicata ma ancora recuperabile; la testa deve rimanere alta, così come la concentrazione in campo.

PRIMO SET: Lucchini sceglie di esordire con Giuditta Lualdi opposta a Nicolini, Michieletto e Carletti in posto 4, Frigo e Veneriano al centro più Garzonio libero; dalla parte opposta della rete Roma risponde con la formazione tipo composta dalle diagonali Guiducci-Adelusi, Papa-Arciprete, Cogliandro-Rebora e Spirito libero. Veneriano apre l’incontro in primo tempo (1-0) e le due squadre proseguono sullo stesso binario fino alla fast di Cogliandro, che regala il primo vantaggio alle ospiti (3-5); Nicolini stampa un gran muro e mantiene la Futura a contatto (5-6) ma è ancora Roma a prendere il largo sull’errore offensivo di Lualdi (6-9). L’opposto biancorosso conclude in campo poco dopo (8-9), il pareggio arriva con l’ottima combinazione tra Nicolini e Frigo (10-10); grande mani-out in parallela per Lualdi che vale il sorpasso (12-11), le ospiti non ci stanno e con Arciprete tornano a condurre (12-14). Il timeout chiamato da Lucchini aiuta le Cocche che con Michieletto tornano sotto (15-16) e poi pareggiano sul lungolinea out di Adelusi (16-16); è sempre la schiacciatrice biancorossa a condurre la Futura verso il 18-18, prima della risposta romana con Arciprete (18-20). Carletti ferma Adelusi e firma il 20-20, punteggio su cui Cristofani ferma il gioco; Roma mantiene la testa aventi nelle battute finali della frazione (Adelusi, 21-22) fino all’ace di Carletti, che porta il punteggio sul 23-22. Papa allarga troppo il diagonale e concede il primo set point alle biancorosse (24-23), non concretizzato; Busto ne ottiene altri due con Michieletto (26-25), quindi è l’Acqua&Sapone ad invertire la tendenza con Adelusi (26-27) e a chiudere con Arciprete (26-28).

SECONDO SET: grande equilibrio in avvio di parziale, con Nicolini ancora incisiva a muro (3-3); è la solita Adelusi a spezzare la parità al servizio (3-5), Busto non molla la presa e restituisce la pariglia dai 9 metri con Nicolini (6-6). Le ospiti mantengono il comando con due ottime fast di Cogliandro e Rebora, fino all’ace di Guiducci (7-9); il turno al servizio di Veneriano aiuta le biancorosse a rimontare 3 lunghezze (10-10), quindi è ancora il turno di Roma che ferma Lualdi a muro (10-12). Le ospiti allungano (10-14) ma Nicolini è brava a tenere alta la guardia a muro (12-14); sul 12-15 Lucchini inverte la diagonale inserendo Anna Lualdi e Latham per Giuditta Lualdi e Nicolini. Sul turno al servizio della neoentrata Sormani, Adelusi piazza out due attacchi in fila e il vantaggio capitolino è annullato (15-15); ci pensa Papa a riconsegnare le chiavi del match alle ospiti (16-19), il diagonale di Michieletto riporta la Futura a meno uno (18-19). Roma si affida a Papa per staccare ancora una volta le avversarie (19-21) ed è poi il muro ospite a garantire un vantaggio rassicurante nel finale (20-23); l’attacco bustocco non passa più fino al 21-24 di Lualdi, Arciprete chiude la frazione nello scambio successivo (21-25).

TERZO SET: Zingaro entra in campo per Carletti e trova la prima marcatura sull’1-2, è Roma però a prendere il comando delle operazioni nelle prime battute: l’ace di Arciprete vale il 3-6; Lucchini ferma il gioco sul mani-out che porta al 4-8, Michieletto e Lualdi accorciano (6-8). Papa è implacabile da posto 2 e riporta le ospiti a +3 (7-10), Arciprete allunga e Lucchini decide di invertire ancora una volta la diagonale palleggiatore-opposto (9-13); la doppietta di Latham (11-13) non basta a riacciuffare Roma, immancabilmente a segno con Papa in diagonale (12-16). Michieletto e Lualdi si caricano sulle spalle la fase offensiva bustocca ma le Cocche non trovano lo spunto giusto, anzi sono costrette a subire il 15-20 che avvicina le ospiti alla vittoria; Zingaro ferma a muro le neoentrata Consoli (17-21), è di nuovo Papa con un mani-out a realizzare per le capitoline (18-23). Frigo mette in rete il servizio che porta Roma al match point (19-24), Cogliandro chiude l’incontro (19-25).

LE INTERVISTE

Federica Carletti (schiacciatrice Busto Arsizio): “Roma è una grande squadra e meritano i complimenti; per quanto riguarda il primo set dobbiamo essere più ciniche, abbiamo sbagliato dei palloni che ci avrebbero permesso di portarlo a casa. Dobbiamo stare più attente sul muro e sulla difesa, abbiamo subito troppi mani-out; Roma è una squadra completa e lo ha dimostrato, dobbiamo pensare subito alla prossima partita e dobbiamo restare positive per strappare punti ad Olbia”.
Matteo Lucchini (coach Busto Arsizio): “Sono amareggiato soprattutto per il primo set, perso non solo per meriti dell’avversario; sapevamo che Roma è una squadra tosta, abbiamo fatto in parte ciò che avevamo preparato e fermare Papa o Arciprete nelle fasi conclusive è sempre difficile. L’attenzione è calata dopo il primo set, nonostante i rientri nel secondo; giocare tutta la partita al ritmo di Roma è complicato”.
Ilaria Spirito (libero Roma): “E’ stata la partita migliore del campionato perché non abbiamo mai mollato, devo fare i complimenti alle mie compagne perché abbiamo giocato con il cervello, cosa che a volte ci è mancata nei momenti difficili. Per me è sempre speciale venire a giocare qui, sono molto legata alla famiglia Forte e a coach Lucchini”.

TABELLINO:

Futura Volley Giovani – Acqua&Sapone Roma 0-3 (26-28, 21-25, 19-25)

Futura Volley Giovani: Veneriano 6, Nicolini 3, Michieletto 12, Vecerina ne, Latham 3, A.Lualdi, Frigo 5, G.Lualdi 12, Sormani, Carletti 3, Garzonio (L), Zingaro 2. All. Lucchini. Battuta: errate 7, ace 2. Ricezione: 54% positiva, 37% perfetta, errori 4. Attacco: 34% positività, errori 8, murati 10. Muri: 4.
Acqua&Sapone Roma: Adelusi 13, Bucci ne, Purashaj, Spirito (L), Guiducci 3, Consoli 1, Papa 10, Giugovaz, Arciprete 18, Cogliandro 7, Rebora 8, Diop 1. All. Cristofani. Battuta: errate 11, ace 4. Ricezione: 59% positiva, 28% perfetta, errori 2. Attacco: 45% positività, errori 7, murati 4. Muri: 10.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto Giovanni Pini)

Fonte : LegaVolley Femminile – NEWS