Serie A2 Femminile: nel weekend la 4^ di ritorno. Girone Est, Megabox a Martignacco. Ravenna-Talmassons per il quarto posto. Girone Ovest, LPM BAM ed Exacer finalmente in campo. Mondovì trova Roma, Montale ospita la Futura

GIRONE EST
Conquistata la vetta del Girone Est nello scorso turno grazie al successo interno sull’ex capolista Cuore di Mamma Cutrofiano, la Megabox Vallefoglia fa visita all’Itas Città Fiera Martignacco per allungare ulteriormente sulle inseguitrici (approfittando del turno di riposo delle salentine). Per le ragazze di Fabio Bonafede, però, si prospetta una partita piena di insidie, visto la repentina crescita di rendimento delle friulane nelle ultime settimane, appena sbiadita dagli ultimi due ko. “Siamo reduci da due sconfitte – racconta la centrale dell’Itas Città Fiera Dalila Modestino -, anche se sono maturate in modo diverso l’umore in squadra è alto. Sappiamo che ci aspetta una grande battaglia contro una squadra molto forte. Non vediamo l’ora di scendere in campo per cercare di riproporre quel bel gioco che abbiamo espresso nella striscia di successi consecutivi”. “Abbiamo dedicato grande attenzione all’aspetto della costanza di rendimento, allo scopo di evitare al massimo quelle pause che, in partita, a volte ci sono costate care – sottolinea Alice Pamio, banda della Megabox -. In certi momenti improvvisamente cala il buio, e in alcune occasioni non siamo state in grado di recuperare e abbiamo perso punti preziosi. Martignacco sta recuperando Giulia Pascucci, ha un roster competitivo e vale molto di più della sua posizione in classifica, e quindi dovremo arrivare alla partita con la volontà di metterle subito sotto. La vittoria su Cutrofiano e il primo posto in classifica ci devono dare più consapevolezza del nostro valore e, allo stesso tempo, lo stimolo a ripartire ogni volta da capo con la determinazione giusta”.

Tre squadre appaiate a quota 15 punti cercano lo squillo per conquistare la quarta posizione. Due si troveranno di fronte domenica, ovvero Olimpia Teodora Ravenna e CDA Talmassons. Le ragazze di Simone Bendandi sono chiamate a riscattare la prova opaca di Soverato e tenteranno in casa propria di cambiare marcia, mentre le ospiti vorranno vendicare l’1-3 subito nella gara di andata. “All’andata giocammo sicuramente al di sotto delle nostre possibilità e con qualche infortunata di troppo – ricorda il direttore sportivo della CDA, De Paoli -. Ora la squadra sta recuperando le infortunate e soprattutto fiducia. A Ravenna non sarà facile contro una squadra ferita dalla bruciante sconfitta a Soverato ma sono ottimista perché ho visto in settimana le ragazze molto serene e determinate. Questa la considero una delle tre finali da disputare prima della sosta, che ci indicheranno quale sarà il nostro percorso nel futuro di questo campionato”.

L’altra squadra a 15 punti è la Omag San Giovanni in Marignano, che una settimana fa ha festeggiato il ritorno al successo dopo un periodo complicato. Le ‘zie’ di Stefano Saja faranno visita alla Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, assetata di punti. “In settimana ci stiamo allenando bene, forse anche un po’ trascinate dalla prestazione di domenica scorsa che, certamente, è stata un po’ più incoraggiante rispetto alle altre – evidenzia Alessio Simone, coach delle vicentine -. Abbiamo vinto un set contro una formazione esperta come quella di Talmassons e anche negli altri parziali ci siamo ben comportati e si sono viste delle buone cose. Sappiamo che sabato giocheremo contro una formazione molto ostica, che gioca veloce, come noi, difende tanto e batte bene. Siamo consapevoli che formazioni che giocano così ci mettono ancora più pressione e questo ci porterà a dover essere ancora più concentrate. Noi comunque dobbiamo fare sempre il nostro, indipendentemente da chi abbiamo davanti, per riaccendere un po’ la fiducia”.

Rinviata a data da destinarsi la gara tra CBF Balducci HR Macerata e Volley Soverato.

GIRONE OVEST
Tutte in campo sabato le 10 squadre del Girone Ovest, il che rappresenta un elemento di grande ottimismo dopo settimane di rinvii a causa di casi di positività al Covid-19. Tra le 15.30 e le 20.30 cinque gare che segneranno, tra le altre cose, il ritorno al volley giocato di LPM BAM Mondovì ed Exacer Montale, ferme da moltissimo tempo. Per le pumine di Davide Delmati un rientro tutt’altro che semplice, sul campo dell’Acqua&Sapone Roma Volley Club, capolista reduce dal ko di Sassuolo. “E’ stato un periodo lungo, lontano dal campo, abbiamo dovuto avere molta pazienza, ma adesso non vediamo l’ora di tornare a giocare – sentenzia Beatrice Molinaro, centrale di Mondovì -. Prima dello stop eravamo in ottima forma, anche come ritmo di gara. Sappiamo che sabato non potremo essere al cento per cento, perché siamo state ferme più di un mese, ma cercheremo di dare il meglio perché abbiamo tanta voglia di ricominciare. L’obiettivo è sempre quello di portare a casa punti”. “Quella contro Mondovì è indubbiamente una sfida difficile, sono tutte individualità insidiose e dotate di grandi abilità offensive e difensive – replica la collega di ruolo, ma giallorossa, Claudia Consoli -. La sconfitta dell’andata e la recente esperienza sul campo di Sassuolo possono solo spronarci a fare del nostro meglio, ricercando l’organizzazione e la lucidità in ogni situazione. Ci saranno momenti in cui tutto andrà bene e momenti in cui saremo più in difficoltà ed è proprio lí che ognuna di noi dovrà tirare fuori il meglio di sé”.

Addirittura lunga 50 giorni è stata l’attesa dell’Exacer Montale, che finalmente potrà scendere in campo nel palazzetto amico contro la Futura Volley Giovani Busto Arsizio. Un periodo di riflessione che induce Ivan Tamburello, coach delle nerofuxia, a esprimere un pensiero particolare: “Non giochiamo, ormai, da quasi due mesi, precisamente dall’14 ottobre, contro Olbia. Abbiamo continuato a giocare a pallavolo tra di noi, quindi a fare il nostro lavoro, come un qualsiasi gruppo di lavoro, che deve convivere giornalmente tra mille difficoltà comuni a tutti coloro che tutti i giorni provano comunque a svolgere il loro compito. Mi interessa poco analizzare quando recupereremo le partite e con chi, non commenterò calendari più o meno difficili, e contemporaneamente non mi piango addosso perché la domenica non si gioca, e stiamo perdendo ‘l’atteggiamento agonistico’. Nella solidarietà della comunità, i nostri problemi sono piccolissimi in confronto a realtà ben più dure della nostra. Noi ci divertiamo a giocare a pallavolo, con meno certezze di prima. Ma l’incertezza è il paradigma del momento, è per tutti. Noi sportivi di medio-alto livello siamo un gruppo privilegiato: siamo monitorati tutte le settimane, le società stanno facendo dei grandi sforzi economici per coprire tutte le spese. Ci sono tante categorie di lavoratori che non hanno queste possibilità e che stanno rischiando la vita per noi. Questo ci deve dare ulteriore responsabilità nel rispetto dei protocolli, dobbiamo dare il buon esempio, vista la visibilità di cui disponiamo”. Le bustocche cercano continuità anche in trasferta: “Questa partita nasconde molte insidie, perché Montale è ferma da parecchi turni e non sappiamo di preciso che squadra andremo ad affrontare – chiarisce coach Matteo Lucchini -. Vale il discorso di settimana scorsa riguardante la capacità di adattamento, sempre stando attenti a quello che succede nella nostra metà di campo. Arriviamo da un momento buono con ulteriori progressi, partiamo da Busto con la voglia di ottenere altri 3 punti che ci permetterebbero di salire in classifica; l’imperativo, al momento, è vincere”.

Duello di alta classifica tra Eurospin Ford Sara Pinerolo, seconda in classifica con 16 punti, e Green Warriors Sassuolo, terza a quota 14. Tornano a calcare il proprio terreno di gioco dopo più di un mese e mezzo, Zago e compagne: “Arriviamo da un buon risultato, stiamo bene sia dal punto di vista fisico che psicologico – spiega coach Michele Marchiaro -. Sappiamo che comunque siamo ancora alla ricerca della pallavolo che vogliamo giocare. Sabato arriva Sassuolo, una squadra con un misto di gioventù ed esperienza e con un’individualità di altissimo livello. Nella gara di andata ci aveva sconfitto 3-0 con un’ottima prestazione. Non che l’avessimo sottovalutata, ma non ci aspettavamo un impatto così forte sulla partita quindi ci stiamo preparando ancora meglio, stando più attenti e cercando di mettere in campo una prestazione più solida di quella dell’andata. Noi ci teniamo a fare risultato ma la cosa più importante in questo periodo è giocare, mettendo sempre tutta la voglia di gioco in una bella prestazione”. Le neroverdi viaggiano verso il Piemonte galvanizzate dalla vittoria su Roma: “La vittoria della scorsa giornata contro Roma deve essere per noi una prova tangibile del fatto che possiamo giocare a questo livello – analizza Enrico Barbolini, coach di Sassuolo -: siamo stati capaci di esprimere cose buone sotto tutti i punti di vista. Questo sicuramente ci dà entusiasmo e consapevolezza e non può che fare bene ad una squadra come noi che deve crescere e cercare continuamente di avvicinarsi ai propri limiti del momento e superarli. Quindi la partita contro Pinerolo sarà per noi un ennesimo esame e cercheremo di affrontarlo al meglio, consapevoli e convinti di poter fare bene: come sempre partiamo dallo zero a zero e da qui cercheremo di costruirci la nostra partita, punto dopo punto”.

In Piemonte anche la sfida tra Barricalla Cus Torino e Sigel Marsala, due squadre che puntano a restare nella metà alta della classifica. “La gara con Marsala sarà un’altra sfida provante – ne è certo Omar Capuzzo, preparatore atletico cussino -. Sono una squadra compatta e ben organizzata con individualità di valore assoluto per la categoria. Dalla nostra siamo alla ricerca di prestazioni, perché solo da questo possiamo raggiungere risultati. Dobbiamo riprendere il ritmo dopo il lungo stop forzato e continuare nei nostri progressi di intensità di gioco, attenzione e qualità. La gara di andata è stata lunga e dura e penso che riproporsi allo stesso livello sarebbe un ottimo risultato. Per farlo ci sarà bisogno dell’apporto di tutto il nostro gruppo, presentandoci solidi e convinti nei nostri mezzi. La pallavolo è un gioco e noi vogliamo divertici, giocando bene, al meglio delle nostre possibilità”. “Metteremo maggiore determinazione rispetto all’andata a Marsala – assicura Sara Caruso, centrale della Sigel -. In questo dobbiamo migliorare: chiudere le partite dopo che si sono giocati set perfetti e non rischiare di compromettere l’esito finale con il rientro in gara dell’avversaria. Ogni volta trovo che sia una esperienza suggestiva potermi recare da avversaria all’ex PalaRuffini che per dimensioni e importanza è differente dal nostro piccolo impianto di casa. Con grinta, determinazione e tecnica vogliamo uscire sabato sera dall’incontro contro Torino con il bottino pieno”.

Infine la Geovillage Hermea Olbia farà visita al Club Italia Crai, nella ripetizione del match disputato 10 giorni fa e vinto dalle galluresi per 3-0. “La differenza sostanziale tra la scorsa partita e quella che ci apprestiamo a giocare – spiega il tecnico delle azzurrine Massimo Bellano – sta nel fatto che nell’ultima settimana siamo riusciti a lavorare tutti insieme con continuità. Quando abbiamo affrontato la trasferta a Olbia, metà della squadra aveva praticamente sostenuto un solo allenamento prima del match. Le qualità dell’avversario le conosciamo: Olbia è una squadra che mixa bene l’esperienza di alcune giocatrici con la gioventù di altri elementi. Si preannuncia un test interessante. Ripetiamo la gara a pochi giorni di distanza da quella dell’andata, ma, questa volta, avremo la possibilità di valutare se il fatto di aver lavorato di più insieme ci permetterà di approcciare la partita in modo differente e di contrapporci con più convinzione alle avversarie”. “Mi aspetto una gara ben diversa dall’ultima – ammette Salimatou Coulibaly, schiacciatrice della Hermaea – anche perché loro, a differenza nostra, non hanno giocato nello scorso fine settimana e hanno dunque avuto il tempo di prepararsi a fondo e studiare le necessarie contromosse. Le conosciamo: hanno talento e fisicità, e per riuscire a batterle nuovamente dovremo avere pazienza e imporre il nostro gioco. Mancano dieci partite, dunque il cammino è ancora molto lungo. Dobbiamo però cogliere ogni opportunità per lasciarci alle spalle quante più squadre possibili. Il campionato è estremamente livellato e la classifica rimane corta. Lo dimostra anche il nostro caso: se avessimo battuto Pinerolo ci saremmo portate al secondo posto, mentre ora ci ritroviamo al settimo. Ogni punto può essere determinante”.

LVF TV
Tutte le partite di Serie A2 in diretta e in modalità on demand sono su LVF TV, la web-tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Highlights, interviste e contenuti speciali quando e dove vuoi. Registrati subito su LVF TV!

PHOTOGALLERY
Le più belle foto di Exacer Montale-Futura Volley Giovani Busto Arsizio, a cura di Filippo Rubin, saranno disponibili sulla pagina Flickr e sul sito ufficiale di Lega. Le foto sono liberamente scaricabili e utilizzabili previa citazione del credito “Foto Rubin x LVF”.

SERIE A2 FEMMINILE
IL PROGRAMMA DELLA 13^ GIORNATA
GIRONE EST
Sabato 5 dicembre, ore 18.00 (diretta LVF TV)

Itas Città Fiera Martignacco – Megabox Vallefoglia  ARBITRI: Sabia-Sessolo
Sabato 5 dicembre, ore 20.30 (diretta LVF TV)
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Omag S.G. Marignano  ARBITRI: Cecconato-Giardini
Domenica 6 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Olimpia Teodora Ravenna – CDA Talmassons  ARBITRI: Licchelli-Serafin
Rinviata a data da destinarsi
CBF Balducci HR Macerata – Volley Soverato
Riposa: Cuore di Mamma Cutrofiano

GIRONE OVEST
Sabato 5 dicembre, ore 15.30 (diretta LVF TV)

Club Italia Crai – Geovillage Hermaea Olbia  ARBITRI: Marconi-Giglio
Sabato 5 dicembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Acqua&Sapone Roma Volley Club – LPM BAM Mondovì  ARBITRI: Autuori-Pasciari
Sabato 5 dicembre, ore 17.30 (diretta LVF TV)
Eurospin Ford Sara Pinerolo – Green Warriors Sassuolo  ARBITRI: Pozzi-Fontini
Sabato 5 dicembre, ore 18.00 (diretta LVF TV)
Barricalla Cus Torino – Sigel Marsala  ARBITRI: Nava-Scotti
Sabato 5 dicembre, ore 20.30 (diretta LVF TV)
Exacer Montale – Futura Volley Giovani Busto Arsizio  ARBITRI: Cavicchi-Clemente 

LE CLASSIFICHE
GIRONE EST

Megabox Vallefoglia 23; Cuore Di Mamma Cutrofiano* 22; Volley Soverato 21; Omag S.Giov. In Marignano* 15; Olimpia Teodora Ravenna* 15; Cda Talmassons* 15; Itas Città Fiera Martignacco 12; Cbf Balducci Hr Macerata 9***; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio** 3.
* una partita in meno
** due partite in meno
*** tre partite in meno

GIRONE OVEST
Acqua & Sapone Roma Volley Club 18 (6-2); Eurospin Ford Sara Pinerolo 15 (6-2); Green Warriors Sassuolo 14 (5-4); Sigel Marsala 13 (5-3); Lpm Bam Mondovì 13 (4-2); Futura Volley Giovani Busto Arsizio 13 (4-5); Geovillage Hermaea Olbia 11 (3-5); Barricalla Cus Torino 9 (3-4); Club Italia Crai 4 (1-5); Exacer Montale 1 (0-5).
* tra parentesi le partite vinte-perse

Fonte : LegaVolley Femminile – NEWS