SUL CAMPO SI SCIVOLA, SOSPESA SULL’1-1 UYBA – NOVARA

Inatteso finale nella seconda semifinale di Supercoppa 2020 in Piazza dei Signori a Vicenza. Unet e-work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola è stata infatti sospesa sull’1-1 per impraticabilità del campo. Nel volley? Sì, il taraflex posato all’aperto con il passare dei minuti, calata la temperatura, si è reso sempre più scivoloso inducendo atlete, tecnici e staff a chiedere la sospensione.

Si riprenderà domani mattina alle 11 al Pala Goldini dallo 0-0 del terzo set.

La formazione di Fenoglio, senza Poulter out per un problema agli addominali che verrà approfondito nella prossima settimana, si è comportata ottimamente per quanto visto nei due set disputati. Bonelli è entrata in campo senza paura e ha ben figurato trovando da subito feeling con le compagne. Nel primo parziale la UYBA ha sempre rincorso e con le unghie è riuscita a raggiungere le piemontesi, poi vittoriose al photofinish (23-25). Perfetto il secondo game bustocco con Mingardi e Stevanovic principali protagoniste insieme alla capitana Gennari della vittoria per 25-18.

A tabellino nel primo set Mingardi 4, Gennari 3, Herbots e Washington 5, Daalderop 6, nel secondo Mingardi 5, Escamilla 4, Stevanovic 4, Gennari 4, Herbots 4, Hancock 4. Le statistiche totali della partita saranno diffuse al termine del match domani mattina.

Nell’altra semifinale Conegliano ha superato Scandicci per 3-0. Finale domani sera alle 21.15

In pillole:

Starting six: Fenoglio inizia con Bonelli – Mingardi, Olivotto – Stevanovic, Gennari – Escamilla, Leonardi libero. Lavarini risponde con Hancock – Zanette, Bonifacio – Washington, Daalderop – Herbots, Sansonna libero.

Nel primo set l’avvio è equilibrato (Gennari ed Herbots si scambiano bordate, 4-4), mentre Stevanovic si esalta subito a muro per il 6-5. Mingardi ha il braccio caldissimo e realizza fino all’8-7, poi Herbots e l’ace di Washington lanciano Novara (8-10). Zanette allunga (8-11), Escamilla rompe la striscia Igor (9-11), ma ora le piemontesi riescono a esprimere un gioco più continuo e ancora con Herbots allungano a 9-13 (time-out Fenoglio). La UYBA però lotta e con le unghie accorcia (12-14 super Leonardi), Olivotto mura il -1 (15-16), poi due imprecisioni bustocche fanno volare le avversarie sul 15-19. L’ace di Bonelli riavvicina ancora le farfalle (17-19), ma Novara approfitta della rice fallosa UYBA per fuggire (17-21 dentro Piccinini per Escamilla). Gennari e l’errore di Zanette portano al 20-22 (dentro Smarzek per Zanette), Olivotto serve bene e la capitana fa chiamare tempo a Lavarini (21-22). I 4 tocchi di Novara valgono il pari (22-22), un chiamata di videocheck errata di Lavarini regala il 23-22 alla UYBA, poi Herbots firma il 23-23. Smarzek picchia forte il 23-24 e un ace di Herbots chiude i giochi (23-25).

A tabellino: Mingardi 4, Gennari 3, Herbots e Washington 5, Daalderop 6.

Secono set: si riparte con i sestetti di inizio gara e la UYBA va forte con due muri di Stevanovic che valgono il 4-0. La numero 15 va a segno anche per il 5-1, Mingardi spinge la pipe del 6-2, Escamilla conferma il +4 (8-4), Boselli trova un nuovo ace ed è 9-4. Olivotto mura due volte fino al 12-5, poi l’errore di Gennari e l’ace di Hancock rimettono in scia Novara (12-8). Gennari due volte porta al 14-8 e Lavarini inserisce Bosetti e Smarzek per Daalderop e Zanette; Gennari la mette all’incrocio delle righe (15-10), Mingardi piazza la pipe del 16-11, Smarzek prima fa poi disfa (17-13 dentro Herrera Blanco per Olivotto), Escamilla allunga (18-13). La cubana va subito a segno (19-15), Mingardi trova il 20-15 e poco dopo il 21-16, Escamilla realizza l’ace del 22-16. Nel finale Gennari e l’ace di Herrera Blanco portano al 24-20, Mingardi chiude 25-20.

Terzo set: Fenoglio conferma Herrera Blanco, Lavarini prova Chirichella al centro per Washingotn e conferma Smarzek in posto 2. L’ennesimo scivolone delle atlete (Leonardi in questa ultima occasione) induce tutti a sospendere la gara.

 

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

Foto Rubin/LVF

Fonte : LegaVolley Femminile – NEWS